Lavorare Polonia

 

La Polonia ed in particolare Cracovia, sono sedi di grandi aziende multinazionali che cercano giovani con una buona preparazione linguistica (in particolare la lingua madre e l'inglese). Anche se qui la crisi economica non è (ancora) stata forte come nel resto dell'Europa e le possibilità di lavoro sono superiori rispetto all' Italia, Grecia, Spagna ma anche Francia, questo non è il "paradiso". Per prima cosa bisogna pensare che lo stipendio medio non è come uno stipendo italiano, mentre la vita, se non del tutto, è molto simile a quella "europea". Gli affitti delle case sono simili, l'abbigliamento viene venduto allo stesso prezzo, mentre per mangiare e divertirsi i prezzi sono ancora inferiori a quelli medi dell'Europa. Per quanto riguarda il tipo di contratto lavorativo che viene proposto di solito è di tipo determinato, ma in alcuni casi può essere indeterminato.

 

Per altri tipi di lavoro (ad esempio cameriere, lavapiatti, fattorino etc) la situazione è più difficile, in quanto la prima lingua richiesta è il polacco: ci sono però alcuni locali (specialmente nella zona di Stare Miasto) che assumono anche ragazzi che non parlano il polaco, poichè il ristorante/pub è principalmente meta di turisti.

 

Dunque per ora la situazione sembra essere migliore di quella italiana ed in generale dell'intera Europa. Per uno sguardo più attento riguardo l'economia polacca vi rimandiamo alla nostra pagina dedicata.



(*) Campi obbligatori.