• Home
  • Santuario della Divina Misericordia

Santuario della Divina Misericordia

Il Santuario era situato inizialmente nell’edificio del convento della Congregazione delle Suore della Beata Vergine Maria della Misericordia, fondato nel 1891 dal principe A. Lubomirski per le ragazze e le donne bisognose di un profondo rinnovamento morale.
Nel periodo tra le due guerre mondiali, visse e morì in questo convento suor Maria Faustina Kowalska (1905-1938); per mezzo della quale si è trasmesso al mondo il messaggio della Divina Misericordia.
Nel 1943 il confessore di suor Faustina, padre J. Andrasz S.I. di Cracovia, ha benedetto il quadro di Gesù Misericordioso, dipinto da A. Hyła che fu offerto in ringraziamento per la liberazione della famiglia dai pericoli della guerra. Così ebbe inizio la devozione alla Divina Misericordia. Presto si diffuse la fama del quadro, per le grazie avvenute, e in breve tempo aumentò il numero dei pellegrini, i quali visitavano anche la tomba di suor Faustina.
L’occasione della beatificazione di suor Faustina (18 aprile 1993), della sua canonizzazione (30 aprile 2000) e i pellegrinaggi del Santo Padre Giovanni Paolo II a Łagiewniki (1997 e 2002) hanno sviluppato rapidamente il culto alla Divina Misericordia. Tutto questo ha richiesto la costruzione di una nuova chiesa – Basilica, consacrata solennemente da Giovanni Paolo II, il 17 agosto 2002. In questo luogo, per questa occasione il Papa affidò tutto il mondo alla Divina Misericordia.

Il convento della Congregazione delle Suore della Beata Vergine Maria della Misericordia a Cracovia – Łagiewniki, sorse ad opera del principe Aleksander Lubomirski. Egli depose nelle mani del Cardinale Albin Dunajewski una notevole donazione di beneficienza, grazie al quale nel 1889 si è potuto comprare un terreno di alcuni ettari in vilaggio di Łagiewniki nei pressi di Cracovia e successivamente si costruì un istituto per le ragazze moralmente trascurate, una cappella ed un convento per la Congregazione delle Suore della Beata Vergine Maria della Misericordia. Tutta la propietà fu recintata e chiamata ”Józefów” in onore a San Giuseppe a cui le suore attribuivano la grazia della fondazione e lo svolgimento della loro opera apostolica.
La cappella di San Giuseppe fu consacrata il 20 agosto 1891 dal Card. Albin Dunajewski, così anche un’ala degli edifici conventuali destinati ad essere una Casa di Misericordia per le ragazze e le donne bisognose di un profondo rinnovamento morale. Qui le suore svolgevano un lavoro educativo fondato fin dalle origini sul rispetto della dignità umana, curando i valori cristiani e particolarmente risvegliando la fiducia in Dio ricco di misericordia, nonché preparando al lavoro professionale e ad una vita autonoma e dignitosa nella società. Il lavoro manuale costituiva un fattore importante nel processo educativo, essendo contemporaneamente la fonte di mantenimento per le suore e le educandi. Nella Casa di Misericordia di Łagiewniki, sotto la direzione delle suore, vi erano: i laboratori di ricamo e di tessitura, la legatoria, la lavanderia e si insegnava loro il giardinaggio e l’agricoltura.
Il lavoro educativo, in forma di un’assistenza completa delle ragazze e delle donne bisognose di un profondo rinnovamento morale, veniva svolto nella Casa di Misericordia dagli inizi della fondazione del convento sino al 1962 quando le autorità statali hanno sottratto l’opera alla Congregazione, come pure la maggior parte della loro proprietà, lasciando a disposizione delle suore soltanto un’ala degli edifici, la cappella, una parte del giardino e il cimitero.
Alcuni anni dopo, nel 1969, le suore hanno istituito nel loro convento un centro d’assistenza diurna chiamato “Źródło” (Sorgente) per la gioventù con difficoltà nella vita sociale, il quale ha funzionato fino al 1991.
L’opera fu restituita alla Congregazione nel 1989 e oggi porta il nome di Centro Giovanile Educativo. Le suore gestiscono un convitto e 3 scuole superiori: un liceo, una scuola professionale per parrucchiera ed una scuola gastronomica per le ragazze dai 15 ai 18 anni, bisognose dell’aiuto e del rinnovamento morale.
Poco dopo la fondazione del convento, ossia dal 1893, viene aperto il noviziato, il quale funziona tuttora, tranne un breve periodo di intervallo che ebbe in passato. In esso, le nuove generazioni si preparano nell’arco di due anni alla vita religiosa e apostolica.

L’immagine della Divina Misericordia
La sua origine è legata alla rivelazione che suor Faustina ebbe nella cella del convento di Płock il 22 febbraio 1931. “La sera, stando nella mia cella – scrisse nel Diario – vidi il Signore Gesù vestito di una veste bianca: una mano alzata per benedire, mentre l’altra toccava sul petto la veste, che ivi leggermente scostata lasciava uscire due raggi, l’uno rosso e l’altro pallido. (...) Dopo un istante Gesù mi disse: «Dipingi un’immagine secondo il modello che vedi, con sotto scritto: Gesù, confido in Te»” (Diario, 47).
L’immagine rappresenta il Cristo crocifisso e risorto che, a prezzo della sua passione, porta agli uomini la pace insieme alla remissione dei peccati, come anche ogni altra grazia e dono. Caratteristici in questa immagine sono i due raggi: uno rosso e l’altro pallido. Il Signore Gesù, interrogato da suor Faustina circa il significato, ha spiegato: “Il raggio pallido rapresenta l’acqua che giustifica le anime; il raggio rosso rappresenta il sangue che è la vita delle anime” (Diario, 299). Dunque questi due raggi simboleggiano i santi sacramenti. “Beato colui – disse Gesù – che vivrà alla loro ombra, poiché non lo colpirà la giusta mano di Dio” (Diario, 299). La risposta a questi doni della Divina Misericordia è un atteggiamento di fiducia, perciò nella parte inferiore del quadro si trovano scritte le parole: “Gesù, confido in Te”. Il quadro non solo rappresenta la misericordia di Dio, ma sollecita a rammentare il dovere evangelico della carità attiva verso il prossimo. La venerazione dell’immagine di Gesù misericordioso, dunque, consiste in una preghiera fiduciosa unita alle opere di carità verso il prossimo.
Il primo quadro di Gesù misericordioso fu dipinto nel 1934 da un artista di Vilnius, Eugeniusz Kazimirowski, sotto la guida diretta della stessa suor Faustina. La prima esposizione pubblica ebbe luogo nel santuario della Beata Vergine Maria di Ostra Brama nella prima domenica seguente alla Pasqua, il 26-28 aprile 1935. Oggi il quadro è l’oggetto di venerazione dei fedeli nella chiesa dello Spirito Santo a Vilnius.
Tuttavia, un altro quadro di Gesù misericordioso, quello di Adolf Hyła, donato alla cappella del convento, in ringraziamento per essere stato salvato dalle sciagure della guerra, si è diffuso in tutto il mondo.

La festa della Divina Misericordia
“Desidero che la prima domenica dopo la Pasqua sia la festa della Misericordia” (Diario, 299) – disse Gesù a suor Faustina.
La preparazione alla festa della Misericordia è costituita da una novena di 9 giorni, durante i quali – a cominciare dal Venerdì Santo – si recita la Coroncina alla Divina Misericordia.
Per ciò che riguarda la celebrazione della festa, i fedeli adorano la Divina Misericordia in maniera spontanea nella prima domenica dopo Pasqua sin dalla II Guerra Mondiale. La festa fu istituita ufficialmente dal Metropolita di Cracovia, card. Franciszek Macharski, che la introdusse nella propria diocesi con la lettera in occasione della Quaresima nel 1985. In seguito, anche gli altri vescovi la introdussero nelle rispettive diocesi. A richiesta dell’Episcopato Polacco, la Santa Sede promulgò il decreto di consenso nei riguardi della celebrazione della festa in tutte le diocesi della Polonia, mantenendo tutte norme liturgiche obbligatorie di quel giorno.

Ciao! Mi chiamo Salvo, sono un italiano che lavora nel settore turistico qui a Cracovia da più di 7 anni. Questo servizio gratuito, è stato creato per servire e tutelare tutti gli italiani in vacanza a Cracovia. Non esitate a contattarmi, sarò felice di aiutarvi.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Appartamenticracovia.com e riceverai le nostre migliori offerte su misura per te!



Vip tour Krakow



  • GALLERIA 28

    Persone fino a 2, camera(e) 2

    Prezzo caldo: 300.00 Zloty (PLN)

  • GALLERIA 21

    Persone fino a 2, camera(e) 1

    Prezzo caldo: 210.00 Zloty (PLN)

  • GALLERIA 32

    Persone fino a 2, camera(e) 6

    Prezzo caldo: 210.00 Zloty (PLN)

  • GALLERIA 30

    Persone fino a 2, camera(e) 1

    Prezzo caldo: 210.00 Zloty (PLN)

  • LOSANNA

    Persone fino a 3, camera(e) 1

    Prezzo caldo: 240.00 Zloty (PLN)

  • SPRITZ

    Persone fino a 3, camera(e) 1

    Prezzo caldo: 170.00 Zloty (PLN)

  • LIVERPOOL

    Persone fino a 10, camera(e) 3

    Prezzo caldo: 490.00 Zloty (PLN)

  • NOBILE 1

    Persone fino a 4, camera(e) 1

    Prezzo caldo: 190.00 Zloty (PLN)

  • AMBASCIATORE

    Persone fino a 10, camera(e) 5

    Prezzo caldo: 350.00 Zloty (PLN)

  • GALLERIA 3

    Persone fino a 2, camera(e) 1

    Prezzo caldo: 190.00 Zloty (PLN)

Miniera di Sale

Appartamenti cracovia

Perché affidarsi a noi? Leggi alcuni motivi
+48 889 557 929